Hospice

L’Hospice e’ un luogo di accoglienza che si propone di dare sollievo alle famiglie e garantire dignità nelle cure alla persona, offrendosi come soluzione residenziale temporanea e non come sostituzione della famiglia nella fase terminale della vita. Nel processo del “prendersi cura” del paziente, emergono le cure palliative. Le cure L palliative sono un diritto del malato e della famiglia e sono gratuite. Rappresentano un Modello di Cura, completo e personalizzato, che offre risposte adeguate ai differenti bisogni del paziente e della sua famiglia. Affermano la vita in tutte le sue fasi come un processo normale; non accelerano ne pospongono il trapasso. Il loro scopo è preservare la migliore Qualità di Vita possibile, fino alla fine, dolcemente e senza dolore.

Esse sono finalizzate  alla “cura attiva, totale, di  malati  la  cui  malattia di base non risponde piu’ a trattamenti specifici.  Fondamentale  e’  il  controllo  del dolore e degli altri sintomi,   e   in   generale  dei  problemi  psicologici,  sociali  e spirituali.  L’obiettivo  delle  cure palliative e’ il raggiungimento della  migliore  qualita’  di  vita  possibile per i malati e le loro famiglie.  Molti  aspetti  dell’approccio palliativo sono applicabili anche piu’ precocemente nel corso della malattia, aspetto auspicabile per il buon esito della “cura”. Insieme, contro la sofferenza inutile, da subito.

Il modello operativo del Clotilde Hospice prevede l’organizzazione di attività che accompagnano le cure sanitarie per migliorare la qualità di vita dei nostri ospiti.  I Laboratori riempiono le giornate di vita al Clotilde Hospice, aiutando a costruire il senso del tempo che attendiamo, allontanandoci dal passato e celebrando il presente. Le attività implementate  comprendono la musicoterapia, sia di produzione che di ascolto sonoro, il cineforum, con visione di film a scelta dell’ospite, di assistenza spirituale a richiesta e di animazione culturale, come lettura di libri , anche con voce narrante quando la persona è troppo  stanca per leggere in autonomia, e audiolibri, sempre a scelta dell’ospite. È previsto un Laboratorio dei LEGAMI, ovvero la possibilità di collegarsi attraverso videochiamata con i propri cari, soprattutto con chi è impossibilitato a fare visita al proprio congiunto.

Attraverso lo Sportello Amico ed il supporto psicologico , la famiglia dei nostri ospiti diventa parte attiva nel processo del prendersi cura: la possibilità di essere presente sempre al capezzale del proprio caro, il training di partecipazione alle cure nonché la possibiltà di “vivere insieme”: permanere,  pranzare , condividere i Laboratori in maniera attiva , fanno famiglia. Una famiglia che, sostenuta nella maniera giusta, può superare il dolore dell’impotenza e, con persone qualificate e dotate di grande umanità, vivere la “vita con” la persona malata, nella maniera migliore. L’obiettivo, quando la persona accede all’Hospice Clotilde, è di leggere il cuore che lo abita.