Perché il Girasole?

“Clizia, innamorata del Dio Sole, lo seguiva ogni giorno con lo sguardo, rimanendo ferma in un campo, fino a che non si trasformò in un girasole.”

Il girasole è uno dei fiori più amati e conosciuti, con quel suo gambo lungo e i petali gialli che sembrano aperti in un abbraccio, proprio come i raggi del sole che ti toccano il viso.

Questo fiore non ha solo il colore ma anche la forma del sole, ampia, sorridente, ed infonde una sensazione di serenità e benessere.

Per il suo incessante seguire il movimento del sole, il girasole è collegato all’antica leggenda della mitologia greca, secondo cui la ninfa Clizia, innamorata del Dio Sole, lo seguiva ogni giorno con lo sguardo, rimanendo ferma in un campo, fino a che le sue gambe divennero radici e si trasformò in un girasole, immobile ma con la possibilità di continuare a seguire con lo sguardo il suo amore nel suo percorso dal mattino fino alla sera. Questo affascinante racconto collega il girasole a una simbologia che rimanda alla fedeltà, alla perseveranza e al desiderio di trascorrere il proprio tempo con chi si vuol bene; l’intera vita o un solo giorno. Ma il suo significato più classico e conosciuto è quello di solarità, allegria e vivacità. Il girasole infonde gioia, allegria, amore!

Il giallo dei suoi petali rimanda alla luce che irradia, donando serenità e speranza; e il girasole simboleggia la felicità e la vitalità ed è associato alla generosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*